SPORTELLO SOCIALE

 

Via Emilia, 90
Telefono: 051 622 8255
Fax 051 622 8283
sportellosociale@comune.sanlazzaro.bo.it
Orari:
dal lunedì al giovedì dalle 8.30 alle 12.30
giovedì pomeriggio dalle 14.30 alle 17.30
Durante il periodo estivo e le festività gli orari degli uffici potrebbero subire variazioni. Si consiglia di consultare il sito istituzionale www.comune.sanlazzaro.bo.it.
CHIUSO: 17 dicembre per festa del Patrono.

SPORTELLO INFORMAHANDICAP
Via Emilia, 90, presso i locali dello Sportello Sociale
Tel. 051 6228255 - Fax 051 6228283
informahandicap@comune.sanlazzaro.bo.it
ORARI: lunedì e giovedì 8.30/12.30, giovedì 15.30/17.30.
CHIUSO: al pomeriggio nel periodo natalizio e nel mese di agosto, il 17 dicembre per festa del Patrono.

Lo Sportello Informahandicap è un servizio comunale d’informazione riguardante le tematiche della disabilità e il superamento dell’handicap. È rivolto alle persone disabili, ai loro famigliari, agli operatori degli Enti Locali, agli educatori, ai volontari, agli insegnanti, al mondo dell’associazionismo.

Cosa fa. Il servizio offre orientamento e documentazione su: agevolazioni fiscali; agevolazioni sul luogo di lavoro per disabili e famigliari; associazionismo, volontariato, cooperazione sociale; ausili, protesi e tecnologie; barriere architettoniche; certificazione di handicap e di invalidità; formazione professionale e lavoro; mobilità e accessibilità dei luoghi pubblici; previdenze economiche (pensioni, assegni, indennità); scuola; servizi ed interventi socio-assistenziali ed educativi; sport; tempo libero; trasporti e agevolazioni sull’auto. Offre inoltre supporto nella compilazione delle domande per le richieste di contributi sull’acquisto di ausili, sull’acquisto e l’adattamento di veicoli privati destinati a disabili, per il superamento e l’abbattimento delle barriere architettoniche e per i soggiorni estivi.

 

SERVIZIO INTEGRAZIONE SOCIALE MINORI
Via Salvo D’Acquisto, 12
Tel. 051 6203726 - 051 6223727
Fax 051 6228283
ufficioprogetti@comune.sanlazzaro.bo.it
ORARI: martedì, mercoledì, giovedì 9.00/13.00.
CHIUSO: 17 dicembre per festa del Patrono.

 

SPORTELLO HOME CARE PREMIUM
Via Emilia, 88 (adiacente allo Sportello Sociale)
Tel. 051 6228045 - Fax 051 6228283
ufficiodipiano@comune.sanlazzaro.bo.it
ORARI: solo su appuntamento.

Descrizione del servizio
Il Comune di San Lazzaro in qualità di Ente capofila del Distretto di San Lazzaro di Savena, che comprende i Comuni di Loiano, Monghidoro, Monterenzio, Pianoro, Ozzano dell’Emilia e San Lazzaro, ha sottoscritto con la Direzione Regionale INPS Gestione ex Inpdap, l'Accordo di Programma con cui aderisce al Progetto di assistenza domiciliare (Home Care Premium) in favore di persone non autosufficienti. Il progetto, attivo dal 1° luglio 2019 al 30 giugno 2022, è rivolto a dipendenti e pensionati pubblici, utenti della gestione Inps (ex Inpdap o ex Enam), ai loro coniugi conviventi e ai loro familiari di primo grado. Lo scopo del progetto è quello di sostenere interventi diretti assistenziali in denaro o natura, ma anche di supportare la comunità degli utenti nell'affrontare, risolvere e gestire le difficoltà connesse allo status di non-autosufficienza propria o dei propri familiari.

Le prestazioni socio-assistenziali previste dal progetto sono:
•contributi economici mensili a sostegno della domiciliarità, in relazione al bisogno ed alla capacità economica del nucleo familiare (Isee);
•interventi professionali domiciliari svolti esclusivamente da operatori sociosanitari ed educatori professionali;
• interventi di sollievo domiciliare anche per sostituzioni temporanee dei care givers;
• servizi e strutture a carattere extra domiciliare;
• servizi di accompagnamento/trasporto;
• consegna pasti a domicilio (esclusa fornitura); servizio di fornitura di ausili e domotica per ridurre lo stato di non-autosufficienza;
• percorsi di integrazione scolastica.

Possono presentare domanda i dipendenti e pensionati pubblici, utenti della gestione Inps (ex Inpdap o ex Enam) per se stessi o per i coniugi conviventi e i loro familiari di primo grado.  Nel caso di giovani minori la domanda sarà presentata dal genitore richiedente o, nel caso di orfano, dal genitore "superstite" o dal tutore.

Requisiti del richiedente
Per beneficiare delle prestazioni è necessario che i soggetti siano:
• disabili
• residenti nel Distretto di San Lazzaro di Savena (S. Lazzaro, Ozzano, Pianoro, Loiano, Mon-ghidoro, Monterenzio);
• dipendenti e pensionati pubblici, iscritti della gestione Inps (ex Inpdap o ex Enam), o loro coniugi conviventi o loro familiari di primo grado.

 

 

     Con il patrocinio del Comune

logo Comune San Lazzaro di Savena

SERVIZI COMUNE

SAN LAZZARO DI SAVENA

<»¿

Informazioni Generali
URP
Segnalazioni Guasti
Polizia Municipale
Anagrafe
Tributi
Strutture Sanitarie e Farmacie
Servizi Scolastici e Scuole
Sportello Sociale
Servizi per il Welfare
Politiche Abitative e Patrimonio
Giovani e Cultura
Mediateca
Sport e Marketing Territoriale
Uffici Tecnici
SUE - Sportello Unico per l'Edilizia
Ambiente e Energia
Protezione Civile
Musei, Biblioteche, Cinema e Teatri
Archivio Storico
Ufficio Stampa
Impianti Sportivi
Parchi e Giardini
Luoghi di Culto
Servizi Cimiteriali
Uffici Postali