Attività in vetrina PromoguidaClicca e Sfoglia la promoguida del tuo quartiere

MONDINO DE’ LIUZZI

LA GRANDE SCIENZA NELLA BOLOGNA ANTICA

2-di tombeNel cuore del quartiere, in via San Vitale, c’è la famosa chiesa intitolata ai martiri Vitale e Agricola, sulla destra dopo l’incrocio con via Petroni.
Sul muro, di fianco al portone di ingresso della chiesa, a circa tre metri di altezza, è ben visibile un bassorilievo, che in realtà è un sepolcro incassato contenente le spoglie di Liuzzo De’ Liuzzi, morto nel 1318 e di suo nipote… Mondino De’ Liuzzi (1270-1326). Il merito per un simile riconoscimento è per il fatto che i Liuzzi erano una famiglia molto in vista nella Bologna di quel periodo, e anche perché Liuzzo fu un grande medico e insegnante allo Studio (il nome antico dell’università) e il bassorilievo scolpito dall’ artista Roso di Parma lo raffigura in un momento di vita quotidiana nella dotta Bologna antica: una lezione universitaria di medicina.  Guardando la tomba si vede a destra, in alto su uno scranno, Liuzzo che dà lezione agli studenti sui banchi: chi a scrivere appunti chi ad ascoltare.L’ultima figura a sinistra invece si è sempre pensato fosse quella di un bidello. In un’epoca in cui il prestigio del Sapere era solo per gli insegnanti e gli studenti, la figura di un semplice bidello era il tributo a una categoria di persone che già a quei tempi si occupavano dietro le quinte dei problemi logistici quotidiani. Anche se non è sicuro che si tratti di un “umile” bidello è bello immaginare che Mondino, abbia voluto omaggiare anche i non dotti nell’urna dello zio insegnante. Inoltre Mondino De’ Liuzzi ha avuto grandi  meriti nel progresso e nell’insegnamento della medicina: è riconosciuto come il padre degli studi anatomici e possiamo definirlo il primo grande anatomopatologo della storia. Pur con tutte le difficoltà legate alla mentalità sociale della sua epoca Mondino ottenne di poter effettuare le lezioni di anatomia tramite autopsia su corpi umani di persone defunte e non su scrofe, come avveniva di solito: il vantaggio per il miglioramento scientifico è ben immaginabile.
Mondino scrisse anche un trattato ormai storico: Anothomia che trattava la scienza medica in modo innovativo come mai prima e che è stato un testo usato in parecchie università d’Europa addirittura fino alla metà del XVI secolo.
Una copia di Anothomia edita nel ‘400 è custodia nella Biblioteca dell’Archiginnasio a Bologna, testimonianza del contributo di un grande innovatore nello studio dell’anatomia, che è infine  anche un po’ l’antenato di tutti i medici legali che vediamo fare autopsie in tante serie televisive.

18/06/2012 - QUARTIERE SAN VITALE
Sei qui: QUARTIERE SAN VITALE

Promoguida.net è realizzato da ARCOBALENO PUBBLICITA'
Via Papini, 26/b - 40128 Bologna - Tel 051 320424 - P. Iva 04335650372

www.arcobalenopubblicita.it 
 info@arcobalenopubblicita.it


Web Design - Jacopo Kahl
Copyright 2005 - Tutti i diritti riservati. E' vietata la riproduzione totale e parziale di testi, foto e disegni riportati su questo sito.

L'Arcobaleno Pubblicita' non si assume alcuna responsabilita' per l'uso di marchi,foto e slogan usati dagli inserzionisti.