Montagnola360 dal 1° giugno al 30 settembre a Bologna

Comincia il 1 giugno la programmazione estiva che sotto il nome di “Montagnola 360” risponde all’ultima grande sfida di restituire il parco alla città attraverso iniziative musicali, due aree ristoro, attività sportive, una rassegna cinematografica e iniziative dedicate a bambini e bambine.

“Montagnola 360” descrive sia la volontà di coprire tutta la superficie del parco con le proposte estive in programma fino a fine settembre, sia l’impegno di una rete di partner che seguendo l’input dal Comune di Bologna ha deciso di investire risorse ed energie per valorizzare nuovamente un’area associata troppo spesso al degrado.

Confcommercio Ascom Bologna ed EmilBanca Credito Cooperativo sono i primi due importanti sostenitori di questo progetto: grazie a loro è stato possibile immaginare una programmazione che integrasse gli eventi musicali con iniziative dedicate alle famiglie. Tra queste “I burattini” di Riccardo e le proposte sportive portate avanti dal CSI – Comitato Provinciale di Bologna: basket, staffette per bambini e bambine con kart a pedali, esperienze di movimento sono le attività che potranno prendere forma a partire dalla metà di giugno (il programma dettagliato è in fase di definizione).

Cuore pulsante della stagione è l’area centrale del parco con il food corner aperto dal 1 giugno dalle ore 12.00 e curato, per la parte aperitivi e stuzzicheria, dal circolo Arci Binario 69 e, per le proposte di primi e secondi, da Adesso Pasta Car Ristorante. In questo spazio trova casa per il quarto anno consecutivo la rassegna jazz diretta dal noto sassofonista Piero Odorici: 16 concerti a partire dal 3 giugno, alle ore 21.30, best of di ciò che il panorama musicale del settore può offrire, oltre che il tratto distintivo e irrinunciabile della stagione estiva del parco.

La programmazione musicale si integra e completa con l’eclettica proposta di Binario 69, “tana musicante della Bolognina” che nella sua summer version dà spazio ad artisti locali e non dalle sonorità funk, electro, swing e dalle contaminazioni jazz: gli eventi musicali sono previsti dal 2 giugno, ore 20.00. Inoltre, a partire dal 10 giugno l’appuntamento della domenica bolognese in Montagnola è con il Laboratorio Sociale Afrobeat che propone – dalle ore 17.00 – un workshop musicale gratuito aperto a tutti i cittadini musicisti e non.

Dall’area centrale, spostandosi verso la struttura circolare chiusa, si arriva alla zona dedicata al cinema all’aperto “A piedi nudi nel prato”, rassegna curata per il secondo anno consecutivo dal comitato cittadino #FreeMontagnola. Dal 12 giugno alle 21.45 il martedì è dedicato ai film in proseguimento di visione mentre il venerdì ai titoli per famiglie: anticipa questa serata il mercatino dei bambini e delle bambine pensato dalle 18.00 alle 21.00 nel viale centrale del parco (prenotazione obbligatoria attraverso la mail comitato@freemontagnola.it).

A queste iniziative si aggiunge la programmazione giornaliera dei campi estivi curati da Arci Bologna con la collaborazione di Antoniano onlus e dedicati ai bambini e alle bambine dai 6 agli 11 anni. Da ormai 8 anni, il parco della Montagnola, è stato il luogo dove passare l’estate in città per moltissime famiglie e quest’anno il tema centrale della programmazione è proprio la cultura perché, come afferma Rossella Vigneri – Presidente Arci Bologna: “è il solo strumento che abbiamo per fare di questo parco uno spazio più bello e accogliente per tutti”. Le fa eco il Direttore dell’Antoniano, Giampaolo Cavalli: “Il nome “Montagnola 360” descrive un cerchio che è quello che rappresenta geograficamente il parco ma anche quello non meno concreto della rete che è necessario fare tra tutti per ridare al parco quella dimensione umana collettiva e positiva che periodicamente sembra perdere.”

In corso di definizione è anche la collaborazione con Dynamo – La velostazione di Bologna. Tutta la programmazione “Montagnola 360” fa parte di “BE Here” – Bologna Estate 2018, il cartellone di attività promosso e coordinato dal Comune di Bologna.

Appuntamento dal 1 giugno al 30 settembre, tutti i giorni dalle 12:00 alle 24:00.

Per il programma completo clicca qui.

Future Film Festival dal 29 maggio al 3 giugno

Compie 20 anni il Future Film Festival, il primo e più importante evento italiano dedicato alle tecnologie applicate all’animazione, al cinema, ai videogame e ai new media.

Preceduta dall’anteprima dedicata a Robot & Superhumans che si è svolta al MAST dal 25 al 27 maggio, l’edizione del ventennale che prende il via il 29 maggio è inserita nell’ambito di Bologna Estate 2018 e come sempre firmata da Giulietta Fara e Oscar Cosulich e si apre al cinema Lumière con l’anteprima italiana di Unsane, il nuovo film di Steven Soderbergh, girato interamente con uno smartphone.

“È davvero un’edizione da celebrare – afferma l’assessore alla Cultura e promozione della città Matteo Lepore – un traguardo che dimostra come questi operatori abbiamo saputo creare una proposta di livello internazionale e al tempo stesso un format sostenibile. I festival sono una delle leve su cui si basa la politica culturale dell’amministrazione e in quest’ottica si inquadra la convenzione con Future Film Festival.”

Il Cinema Lumière ospiterà poi molti altri appuntamenti di questo ricchissimo festival che indaga Animazione, visual effects, cartoon e virtual reality attraverso la proiezione di 33 lungometraggi, di cui 10 in concorso, e 95 corti selezionati tra le migliori proposte internazionali realizzate con tecniche di animazione negli ultimi due anni.

Un programma ricchissimo di proposte tra le quali vale la pena di segnalare le proiezioni di Insects, il nuovo film di Jan Svankmajer del delicato On Happiness Road di Hsin Yin Sung e di Mary and the Witch Flower, di Hiromasa Yonebayashi acui si aggiunge l’omaggio a Isao Takahata che propone la visione di tutti i suoi film. tra le molte cose da vedere non va dimenticata la mostra Is It Future Is It Past, dedicata agli effetti visivi e divisa in venti tappe che già si può vedere in Biblioteca Salaborsa.

L’edizione 2018 si apre ufficialmente martedì 29 maggio alle 18 nell’Aula magna dell’Accademia di Belle Arti con lo svelamento dell’istallazione dell’artista Benni Bosetto, autore dell’immagine del festival che sarà protagonista con le sue opere, insieme a ad altri 55 artisti, di “That’s it” la nuova mostra che inaugurerà a MAMbo dal 22 giugno.

Promoguida.net è realizzato da ARCOBALENO PUBBLICITA'
Via Papini, 26/b - 40128 Bologna - Tel 051 320424 - P. Iva 04335650372

www.arcobalenopubblicita.it 
 info@arcobalenopubblicita.it


Web Design - Jacopo Kahl
Copyright 2005 - Tutti i diritti riservati. E' vietata la riproduzione totale e parziale di testi, foto e disegni riportati su questo sito.

L'Arcobaleno Pubblicita' non si assume alcuna responsabilita' per l'uso di marchi,foto e slogan usati dagli inserzionisti.