Visite guidate alla Demm di Porretta Terme >>> clicca e leggi

Dall’ 8 giugno al 20 settembre sono in programma visite guidate per scoprire la storia  della DEMM di Porretta Terme: una gloriosa industria metalmeccanica e casa motociclistica italiana attiva dal 1919 al 1988.

Le visite si svolgeranno presso il Museo DEMM, dove sono custoditi numerosi modelli di moto storiche dell’azienda.

Infatti, visitando il museo è possibile ammirare il Dick-Dick, il primo ciclomotore costruito dall’azienda nel 1956, la prima moto due tempi 125cc da loro prodotta e, il “Mini DEMM” ciclomotore in cui è visibile un’inedita soluzione tecnica cioè il motore installato sul mozzo della ruota posteriore.

All’interno del museo è presente anche una sala dedicata alla storia moderna della DEMM che custodisce sia il tecnigrafo adoperato da Giuliano Mazzini per realizzare i suoi progetti, che i frutti del suo lavoro, come il motore a cilindro orizzontale, che equipaggiava la produzione Smily, Ping-Pong, Brio e Quick 2.

Inoltre, il museo vanta una collezione completa di strumenti di precisione e misura realizzati nella prima metà degli anni ’40 e sarà possibile osservare il primo esemplare di motore a scoppio al mondo, realizzato dall’Ing. Enrico Bernardi nel 1884.

Per tutti coloro che vorranno partecipare il punto di incontro è alla Stazione FS di Porretta alle 15.30 per poi dare inizio alla visita alle ore 16.00.

Il costo, comprensivo di visita guidata di circa un’ora e mezza e di aperitivo finale, è di €5. Per prenotazioni contattare 3807535572.

www.centrocavour.it

 

Boom! Crescere nei libri >>> clicca e leggi

Torna per la terza edizione BOOM! Crescere nei libri, il programma promosso da Comune di Bologna e BolognaFiere che raccoglie le attività per bambine bambini che animano la città durante Bologna Children’s Book Fair 2019 e che da quest’anno si inserisce nel nuovo Patto per la Lettura di Bologna.

Dal 27 marzo al 6 aprile 2019, Bologna diventa un grande laboratorio: scrittrici e scrittori, artiste e artisti, arrivati da tutto il mondo per la Bologna Children’s Book Fair generano un’esplosione di mostreincontriproiezioniworkshopletture spettacoli per bambine bambini.

BOOM! Crescere nei libri è il contenitore che li raccoglie tutti, grande ritratto di Bologna città della letteratura per ragazzi.

Quest’anno BOOM! apre le porte di Casa Carducci, ultima residenza del poeta premio Nobel e oggi museo, biblioteca e archivio, e la trasforma in un laboratorio con il progetto Nella casa del poeta. Rileggere Carducci
Inseguendo il rapporto tra luoghi e storie, BOOM! si fa centro di scambio tra paesi e tradizioni artistiche diverse, a partire dalla Svizzeraospite d’onore di Bologna Children’s Book Fair 2019, che porta in città un assaggio della sua produzione per l’infanzia.
Un’attenzione particolare è rivolta a lettrici e lettori piccolissimi, con un progetto che esplora il mondo dei Toddlers Books, i libri da 0-3 anni: una grande mostra in Biblioteca Salaborsa da esplorare con tutti i sensi e una serie di incontri nei Servizi Educativi Territoriali per conoscere gli artisti che creano per questa fascia d’età. 

Scopri il programma completo

 

www.centrocavour.it

Le iniziative per la Festa della Donna a Bologna >>> clicca e leggi

Quest’anno sono numerose le iniziative organizzate in occasione della festa della donna, che si celebra nella giornata dell’8 marzo.

Si parte il 6 marzo quando alle 9:30 nella sala dello Stabat Mater della Biblioteca comunale dell’Archiginnasio sarà consegnato il Premio Tina Anselmi alle donne che si sono contraddistinte nell’ambito delle professioni, della ricerca, dell’imprenditoria, dell’artigianato, della cultura e dell’arte, in memoria della prima donna che ricoprì la carica di Ministro della Repubblica Italiana con delega al lavoro.

Il 7 marzo la vicesindaco Marilena Pillati inaugurerà la mostra fotografica “Formazione professionale, lavoro femminile e industria a Bologna, 1946-1970” al Museo del Patrimonio industriale.

L’8 marzo alle 9:30, presso l’aula magna dell’Accademia di Belle Arti, si terrà il convegno “L’immagine della donna in pubblicità. Immaginari del femminile e professioni della comunicazione al femminile”.

Lo stesso giorno, alle 21:00 al Teatro Orione, si terrà il concerto “Parole e musica per l’integrazione. I’m a woman”, a sostegno della Casa delle donne.

 

www.centrocavour.it

Marilyn Monroe & The Misfits, la mostra a Ono Arte Contemporanea >>> clicca e leggi

Dal 28 febbraio al 28 aprile presso la Ono Arte Contemporanea, a Bologna, in via Santa Margherita, 10.

Si chiama “Marilyn Monroe & The Misfits” ed è la mostra che racconta attraverso le fotografie e la memoria di Ernst Haas, fotografo di scena accreditato, il dietro le quinte di uno dei film più importanti della seconda metà del secolo scorso, Gli spostati.

L’inaugurazione si terrà giovedì 28 febbraio alle ore 18:30 e la mostra fotografica è a ingresso libero.

I 30 scatti di Dennis Hopper ripercorre il lavoro fotografico di uno degli attori più amati e controversi della storia del cinema. 

Dennis Hopper, Photography, è stato uno dei simboli della cultura hippie e della controcultura americana, oltre ad essere artista prolifico e poliedrico. Hopper esordisce con James Dean in Gioventù bruciata, ma è con Easy Rider, di cui è stato anche regista, che diventa icona mondiale della ribellione giovanile.

Peculiarità di Hopper era di usare anche macchine molto economiche e di sviluppare le pellicole con gli strumenti non professionali che si trovavano nei drugstore dove spesso si fermava quando era on the road, magari di passaggio per arrivare in Kansas dove era nato. Le fotografie di Hopper raccontano la sua America nel tentativo di catturare i cambiamenti socio-culturali di un paese di frontiera mostrandoci paesaggi e personaggi come in un film mai girato.

Fonte: il Resto del Carlino

www.centrocavour.it

 

 

 

Green Social Festival a Bologna >>> clicca e leggi

Tanti appuntamenti fino a giugno per sensibilizzare sui cambiamenti climatici e migrazioni.

Si è aperta martedì 26 febbraio con la presentazione del libro “Conoscere per vivere. Istruzioni per sopravvivere all’ignoranza”, la X edizione del Green social festival, dedicato quest’anno all’Agenda 2030 dell’Onu con appuntamenti fino a giugno per sensibilizzare, generare dibattito, mettere in scena le buone pratiche della sostenibilità.

I global goals dell’agenda sono: lotta alla povertà, eliminazione della fame, contrasto al cambiamento climatico, obiettivi comuni che riguardano tutti gli Stati e tutti gli individui. Per questo l’obiettivo del festival è creare cultura e consapevolezza con un programma che coinvolge le scuole, i territori, le imprese, l’opinione pubblica.

A maggio, il Comune ospiterà tre mostre fotografiche su questi temi in sala Farnese, in Manica lunga e nel Cortile d’Onore.

Il Green Social Festival coinvolge oltre 200 scuole, circa 1.500 classi e quasi 30.000 studenti, quasi tutte le città capoluogo della regione e circa una cinquantina di comuni dell’Emilia-Romagna.

In programma decine di convegni, conferenze, incontri, talk show con oltre 300 esponenti del mondo accademico, delle imprese e della società civile.

www.centrocavour.it

Presentazione della Fondazione Cirulli a San Lazzaro >>> clicca e leggi

Il Sindaco Isabella Conti presenta ai cittadini di San Lazzaro la Fondazione Massimo e Sonia Cirulli, una nuova istituzione culturale dedicata all’arte italiana del XX secolo.

La Fondazione Cirulli ha da poco inaugurato la sua sede proprio a San Lazzaro di Savena in via Emilia 275, nello storico edificio progettato e realizzato nel 1960 da Achille e Pier Giacomo
Castiglioni per Dino Gavina.

In occasione della mostra UNIVERSO FUTURISTA, aperta fino al 19 maggio 2019, sono stati attivati numerosi laboratori didattici pensati per bambini di tutte le fasce di età e per le scuole di ogni ordine e grado, sviluppati secondo la chiave metodologica del “fare per capire”.
Le attività si sviluppano partendo dalle opere in mostra e dal contesto in cui sono state realizzate, interagendo con esse attraverso giochi didattici, suggestioni e corto-circuiti emotivi.

Appuntamento giovedì 6 dicembre, alle ore 17.30, presso la Mediateca per farvi conoscere le attività della Fondazione, e per i bambini un piccolo assaggio dei laboratori didattici!

Festa degli Alberi a Bologna e provincia >>> clicca e leggi

Mostre, passeggiate, escursioni, degustazioni, laboratori, incontri, feste, concerti, conferenze, letture, spettacoli e piantagioni.

Sono gli ingredienti della Festa degli Alberi 2018, in programma dal 21 novembre al 2 dicembre a Bologna e in nove comuni dell’area metropolitana, promossa da Comune di Bologna, Fondazione Villa Ghigi e Associazione Italiana Direttori e Tecnici Pubblici Giardini, con il patrocino della Città Metropolitana di Bologna.

Gli eventi del weekend a Bologna >>> clicca e leggi

Venerdì 28, mentre andranno in scena le battute conclusive della “Bologna Design Week 2018”, l’autunno che avanza porterà al Museo Civico Archeologico la rassegna “Hiroshige. Oltre l’onda”, visitabile, con le 220 opere di un artista che contribuì a ispirare l’Impressionismo europeo, fino al 10 febbraio 2019.

Venerdì è anche il giorno di apertura per l’esposizione di Palazzo Fava, dedicata questa volta a un pittore a chilometro zero, quel Sergio Vacchi che, nato a Castenaso e scomparso due anni fa, è noto al grande pubblico soprattutto per i suoi ritratti dei grandi di arte e letteratura.

Si volerà nuovamente all’altro capo del mondo, poi, per la mostra dello Spazio Tripla, la “Port Duckula” curata dal poliedrico neozelandese André Piguet, mentre la nuova edizione del “Festival Francescano” si comporrà, fino alla Messa solenne di domenica mattina, di oltre 200 fra eventi e conferenze, con ospiti come Paolo Rumiz, Annamaria Testa e Valerio Massimo Manfredi.

Altra kermesse di punta del settembre bolognese, anche se di natura del tutto diversa, è, ovviamente, il “Robot Festival 10”, che imperverserà nelle tre sale dell’Ex Gam Zona Roveri dall’ora dell’aperitivo fino a notte fonda, quando la consolle se la prenderà Claudio Coccoluto. Sempre di sera, anche se si andrà a letto un po’ prima, si svolgeranno anche due passeggiate fra i cavalli di battaglia dell’associazione Vitruvio, come il misterioso “Black Trek” e un “Lucio e Ombre” denso di ricordi musicali, mentre della musica dal vivo si occuperanno Tpo e Zona Roveri, tra l’ouverture della tre giorni ad alto volume del “Krakatoa Fest” e l’esibizione dello storico quartetto scandinavo The Graveyard. Da non perdere, chiaramente, nemmeno la voce di Antonella Ruggiero, sul palco del Bravo Caffè, ma neanche, un poco più tardi, il dj set del Covo Club, a carico di E.Moonstone & The Anomalies s Spiritual Front.

Sabato 29, inaugura un’altra mostra a Palazzo Albergati, “Andy Warhol & friends”, che fino al 25 febbraio ci svelerà il mondo della pop-art.

Mentre è tutto pronto per le visite agli scavi della Salaborsa, e fra le navate di Santo Stefano e San Petronio. Verso sera, scatterà puntuale l’ora della musica dal vivo, con l’avvio delle danze, all’Estragon, di “Partirò per Bologna 2018”, festival di musica alternativa che vedrà sul palco, tra gli altri, band mitiche per gli amanti di ska e punk come la Banda Bassotti e gli spagnoli Ska-P.

Il grande evento della notte, infine, sarà ovviamente quello che porterà al Link, per la chiusura del Robot, un pezzo da novanta come Trentemoller.

Domenica 30, ci potremo comodamente dedicare a una nuova tornata di gite vitruviane, con l’ultima possibilità di avventurarci in gommone sul Delta ferrarese del Po e con le ispezioni guidate della pancia della Montagnola, del Sottotetto di San Petronio e di Palazzo Poggi .

“Il silenzio di Bel Poggio”, invece, sarà il titolo della passeggiata organizzata dall’associazione Trekking col treno sul luogo poco noto di un eccidio nazifascista che precedette di pochi giorni quello di Monte Sole.

Fonte: il Resto del Carlino

Promoguida.net è realizzato da ARCOBALENO PUBBLICITA'
Via Papini, 26/b - 40128 Bologna - Tel 051 320424 - P. Iva 04335650372

www.arcobalenopubblicita.it 
 info@arcobalenopubblicita.it


Web Design - Jacopo Kahl
Copyright 2005 - Tutti i diritti riservati. E' vietata la riproduzione totale e parziale di testi, foto e disegni riportati su questo sito.

L'Arcobaleno Pubblicita' non si assume alcuna responsabilita' per l'uso di marchi,foto e slogan usati dagli inserzionisti.