Be Style, moda e sport per tutti – Parco dei Giardini Ca’ Bura >>> clicca e leggi

Appuntamento nel weekend con Be Style, moda e sport per tutti, il 7 e l’8 settembre, al Parco dei Giardini della Ca’ Bura, in via dell’Arcoveggio.

Due giornate per sensibilizzare la cittadinanza sul tema dell’inclusione sociale al di là di stereotipi e pregiudizi.

L’evento si svolgerà presso il parco Cà Bura e sarà dedicato alla moda e allo sport. È prevista la realizzazione di una sfilata di moda etica e solidale. La collezione che sarà presentata durante l’evento comprenderà abiti e accessori frutto di una rivisitazione in chiave quotidiana di abbigliamento tecnico-sportivo. Durante la giornata sarà proposta una lotteria con premi.

Attività previste:
– Tornei di Basket e Volley
– Lezioni di Yoga, Crossfit, Pilates, Zumba, Fit box e Krav Maga
– Monologo anti-razzismo
– Concerti
– Mercatino
– Catering Etnico & Food Truck
– Attività ludico-ricreative per bambine e bambini

Ingresso gratuito con possibilità di offerta libera a sostegno delle attività e dei progetti di MondoDonna Onlus.
La partecipazione a specifiche attività organizzate all’interno dell’evento prevede una sottoscrizione a sostegno dei costi della manifestazione:
– Lotteria: 3€ per un biglietto, 5€ per due biglietti (i biglietti saranno disponibili presso tutti gli stand)
– Tornei: 15€/persona
– Attività per bambin*: 5€/persona ad attività
– Aperitivo AltreTerre Catering: 5€/persona

In caso di pioggia l’evento sarà rimandato a nuova data

Sabato 7 Settembre dalle 12.00 alle 19.30

Ore 12,00: Apertura ufficiale dell’evento e presentazione del programma della giornata 
Ore 12.30: Buffet AltreTerre Catering e food truck
Ore 14,00: Presentazione delle realtà coinvolte 
Ore 15,00: Inizio attività sportive, workshop da parte degli espositori in tutto il parco e nel salone
Ore 16,00: Inizio concerti 
Ore 18,30: SFILATA a cura di Social Chic e Kreizy 
Ore 19,30: Conclusione delle attività sportive 
 

Domenica 8 Settembre dalle 10.00 alle 19.30

Ore 10,00: Apertura ufficiale dell’evento e presentazione del programma della giornata
Ore 11,00: Inizio attività sportive, workshop da parte degli espositori in tutto il parco e nel salone
Ore 12,00: Presentazione delle realtà coinvolte
Ore 12.30: Buffet AltreTerre Catering e food truck
Ore 13,00: Inizio attività sportive, workshop da parte degli espositori in tutto il parco e nel salone
Ore 14,00: Inizio concerti 
Ore 17,00: SFILATA a cura di Social Chic e Kreizy
Ore 18,30: Estrazione premi lotteria

www.centrocavour.it

Run Tune Up 2019 >>> clicca e leggi

Diciottesima edizione della Mezza Maratona di Bologna, un appuntamento sportivo internazionale, ricco di eventi collaterali di intrattenimento, cultura e divertimento. 

Run Tune Up è la mezza maratona che si corre nel cuore storico di Bologna sabato 8 settembre. Nata nel 2002 come “marcia di avvicinamento” alla NYC Marathon, la manifestazione compie 18 anni. 

La novità importante consiste nel supporto da parte delle istituzioni pubbliche. Il Comune di Bologna – che chiude il centro al traffico – ci ha inserito nel programma Bologna Estate, la Regione concede un contributo all’interno del Bando dello Sport. Un riconoscimento al valore di “internazionalità” della Half Marathon.

La “mezza” parte alle 09.45 da Via Rizzoli. Prima parte molto veloce e i secondi 10 km in pieno centro. La musica e i portici faranno da consueta cornice ai partecipanti.

Tra gli iscritti molti stranieri, la nazione più rappresentata la Gran Bretagna con circa 50 atleti. Partono anche 25 statunitensi e 12 brasiliani. Rappresentate 28 nazioni.

Per l’Italia gruppi numerosi da diverse regioni: 60 da Milano, 42 da Barletta, 40 da Bari. Da Bologna Passo Capponi con più di 220, Porta Saragozza 130 e Gabbi 40.

I partecipanti possono scegliere tra la corsa su strada sulla distanza di 21 km, le gare non competitive di 10 km o di 5 km,  immergendosi in duemila anni di storia, accompagnati dalla musica live di artisti emergenti. 

Tra gli eventi collaterali, tre sessioni di Group Cycling, spettacolare esibizione in via Rizzoli con la collaborazione degli amici della palestra Fashion & Fitness, Yoga2Run dalle 19,00 sul crescentone di Piazza Maggiore, le visite guidate di Anna Brini con due tour, Bologna By Run, alla scoperta della città correndo per le vie del centro e le iniziative di Sofos.

Maggiori informazioni e aggiornamentwww.runtuneup.it

www.centrocavour.it

 

aBOccaAperta al Giardino di Villa delle Rose >>> clicca e leggi

Nel quartiere Saragozza un salotto all’aperto dedicato al teatro e alla cultura dello “star bene”.

aBOccAperta è un nuovo progetto che anima il giardino di Villa delle Rose le prime due settimane di settembre, dal 4 al 15, con l’obiettivo di creare un luogo d’incontro, benessere e divertimento per la cittadinanza, a chiusura dell’estate e alle porte del nuovo anno lavorativo.
Un teatro all’aperto e una zona ristoro con tavolini e sedie d’appoggio, dove gustare buon cibo in un clima di confronto e convivialità.

La serata inaugurale di aBOccAperta, “Il ragù, un toccio nel cuore di Bologna”, vede ospiti di Vito e Maria Pia Timo, il grande chef Massimiliano Poggi e La Vecchia Malga. Tra storie, racconti comici e ricette, la serata si conclude con un “toccio” del pane nel sugo cucinato dallo chef.
A guidare il pubblico tra interviste e assaggi Samuele Montalbano, anima de La Vecchia Malga.

Cuore del progetto è il riallestimento dello spettacolo “L’Artusi, bollito d’amore”, con Vito e Maria Pia Timo, per la regia di Alessandro Benvenuti, che rende omaggio, tra ricostruzione storica e fantasia, alla figura di Pellegrino Artusi, uomo di scienza, cultura, critico letterario, appassionato di gastronomia e raffinato buongustaio e all’opera che l’ha reso  celebre in tutto il mondo, “La scienza in cucina e l’arte di mangiar bene”.

Tra le 7 repliche dell’esilarante commedia, la prima giovedì 5 settembre (biglietto 15 euro, capienza 350 posti), si inseriscono 3 appuntamenti ad ingresso gratuito che vedono protagonisti i prodotti gastronomici della tradizione bolognese, raccontati e fatti assaggiare da tre grandi Chef: Massimiliano Poggi porterà il suo ragù, Marcello Ferrarini, con il Consorzio Mortadella Bologna, parlerà di mortadella, il pluripremiato pasticcere Gino Fabbri farà assaggiare le raviole.

Comicità e amore per il buon cibo intrecciano gli appuntamenti del giardino di aBOccaAperta, riflettendo quella buona tradizione molto bolognese all’accoglienza aperta, tema quanto mai attuale, davanti a una tavola imbandita.

Orario per tutti gli eventi: ore 21.00
Spazio ristoro nelle giornate di spettacolo dalle ore 19.00

Ingresso
– spettacolo “L’Artusi, bollito d’amore”: posto unico € 15 
(capienza 350 posti)
– appuntamenti con gli Chef: ingresso gratuito
Vendita biglietti “L’Artusi, bollito d’amore”: www.vivaticket.it, nei punti vendita indicati sul sito e c/o Bologna Welcome Piazza Maggiore, 1/e – Tel. 051 231454

Informazioni
Tel. 348 4021862 

www.centrocavour.it

 

Festival Danza Urbana – vari luoghi >>> clicca e leggi

“Non conforme” è il tema della 23°a edizione del Festival Danza Urbana dal 3 all’8 settembre.

Essere non conformi per il festival è infatti una condizione dichiarata, una scelta precisa su cui si costruisce un programma fatto di spettacoli pensati per luoghi non convenzionali e capaci di passare facilmente dal codice della danza a quello performativo o musicale, meticciando i linguaggi e creando nuove possibilità. Inserti d’arte in movimento nel cuore della città, nelle piazze, nei cortili e non solo; movimenti attivi che cercano una relazione con il contesto in cui si svolgono e con lo spettatore

Molti gli artisti italiani e internazionali chiamati a lavorare sul tema della non conformità, offrendo spettacoli per lo più gratuiti allo scopo di diffondere un’idea più accessibile e inclusiva della danza e ad interpretare il tema del festival anche in termini di fragilità e marginalità, portando in scena corpi “non conformi” e movimenti che svelano il senso più profondo dell’umanità. Tra questi ricordiamo Enzo Cosimi che porta all’Oratorio di San Filippo Neri “La bellezza ti stupirà”, uno dei quadri che compongono la sua trilogia sulla bellezza; Alessandro Sciarroni che in Pinacoteca propone il suo lavoro sulla Polka Chinata, tra tradizione e riflessione sul contemporaneo; Lorenzo Bianchi Hoesch che presenta in anteprima l’ installazione interattiva che coinvolge il pubblico in una relazione mediata dal digitale e dalla tecnologia che, concluso il festival, diventerà parte del nuovo percorso espositivo della Fondazione Innovazione Urbana.

Tra le molte iniziative in programma, due appuntamenti curati dai coreografi Stellario Blasi e Nicola Galli che si svolgeranno alle 18.30 in Piazza del Nettuno e alle 19.00 in Salaborsa e che accompagneranno il pubblico all’inaugurazione di “Cartografie dell’urbanizzazione planetaria”, l’esposizione che apre il Corridoio del Bramante, nuovo spazio di congiunzione tra Biblioteca Salaborsa e il Cortile Guido Fanti di Palazzo d’Accursio.

www.centrocavour.it

Burattini a Bologna con Wolfango >>> clicca e leggi

Si conclude con due serate speciali, in programma per il 29 agosto e il 3 settembre, la fortunata rassegna “Burattini a Bologna con Wolfango” che per tutta l’estate ha reso protagonisti nel Cortile d’Onore di Palazzo d’Accursio i burattini di Riccardo Pazzaglia, burattinaio e poeta della nostra città, che come sempre ha saputo incantare non solo i bambini, ma anche il pubblico adulto e i molti turisti di passaggio.

Giovedì 29 agosto alle 21 va in scena il fortunato spettacolo “Il Barbiere di Siviglia”, un adattamento dall’opera di Rossini curato dallo stesso Pazzaglia che ha coinvolto in questo progetto un’altra assoluta eccellenza del territorio bolognese, Gruppo Ocarinistico Budriese, che ha saputo trascrivere e interpretare molte arie dell’opera rossiniana, contribuendo al successo di uno spettacolo in replica ormai da molti anni.

Martedì 3 settembre, sempre alle 21 è invece la volta di “E partì la fiumana”, lo spettacolo per burattini, attori e cantastorie di e con Romano Danielli. Lo spettacolo è dedicato alla figura del pittore Giuseppe Pellizza da Volpedo (1868-1907), autore del celebre quadro “Il quarto stato”, grande manifesto del proletariato a cavallo tra Ottocento e Novecento. Danielli, maestro d’arte dei burattini bolognesi ha ricevuto quest’anno in premio internazionale dedicato al teatro di figura “Eolo Awards”.

Entrambi gli spettacoli sono pensati per un pubblico adulto, ma come dice Riccardo Pazzaglia “i bambini sanno sempre come comportarsi davanti ai burattini e non si annoiano mai con le loro storie”.

In programma anche l’ultimo appuntamento con le passeggiate di “A spasso con i burattini” che il 14 settembre propongono un percorso insieme alla scoperta delle opere dell’artista bolognese Wolfango Peretti Poggi, pittore e appassionato dei burattini e della loro storia e recentemente scomparso. 

www.centrocavour.it

 

Il Sole di Hiroshima al Parco del Cavaticcio >>> clicca e leggi

Torna a Bologna la nona edizione de Il Sole di Hiroshima, la cerimonia delle lanterne galleggianti in ricordo delle vittime della bomba atomica che travolse la città di Hiroshima durante il secondo conflitto mondiale.

L’evento, a ingresso libero, inizierà alle 17:30 con Watanoha Smile: un progetto, infiniti sorrisi – incontro con Tomo Inugai, cui seguirà alle 18:30 il laboratorio per bambini sempre a cura di Tomo Inugai. Dalle 18:30 inizierà inoltre la distribuzione delle lanterne galleggianti (fino a esaurimento), mentre alle 19:30 andrà in scena Red Moon.

Alle 20:30 comincerà Il coniglio che scoprì la luna, cui seguirà alle 21:30 la cerimonia delle lanterne galleggianti.

A partire dalle 18:30 sarà inoltre possibile degustare a prezzo ridotto ipiatti giapponesi preparati da ZUSHi Japanese Restaurant, da prenotare online (www.nipponica.it), e una selezione di tè giapponesi in collaborazione con Il mondo di Eutepia, mentre Elisa Menini, fumettista autrice di Nippon Folklore (Oblomov Edizioni), imprimerà su borse di tela o magliette una grafica da lei creata per l’occasione. Anche una parte del ricavato di tali attività sarà devoluto ai due progetti di beneficenza supportati dall’evento. Chi non potrà essere presente alla cerimonia potrà comunque farlo a distanza, inviando una donazione online (www.nipponica.it) e il messaggio da riportare sulla propria lanterna, che durante l’evento messa in acqua insieme alle altre.
Il Sole di Hiroshima è ideato e organizzato da Nipponica, con il patrocinio del Ministero degli Affari Esteri, del Consolato Generale del Giappone a Milano, della Regione Emilia-Romagna, del Comune di Bologna e dell’Alma Mater Studiorum – Università di Bologna

Durante la serata chiunque farà una piccola donazione riceverà una lanterna galleggiante in carta che potrà personalizzare con una dedica, una preghiera o un disegno. Quando il cielo inizierà a imbrunire comincerà la cerimonia: tutti i partecipanti accenderanno la propria lanterna e la poseranno sulle acque del laghetto del Cavaticcio, illuminando il parco con la tremolante luce di 1.000 candele e dando vita a un momento di riflessione e preghiera personale, ma al contempo condiviso, per sostenere la pace e l’armonia.

La cerimonia delle lanterne galleggianti (tōrōnagashi) è celebrata in ogni anno in Giappone in occasione dell’Obon, la festa dedicata al culto degli antenati durante la quale vengono accesi dei falò per guidare gli spiriti degli avi verso le case dei propri cari. Giunta la sera le lanterne galleggianti vengono accese e affidate alle acque per guidare gli spiriti verso il ritorno alla loro dimensione. A Hiroshima la cerimonia si celebra il 6 agosto proprio in ricordo delle vittime della bomba atomica.

L’intero ricavato della serata sarà devoluto a due associazioni, una giapponese e una bolognese, entrambe attive nella tutela dei bambini. Una metà dei fondi raccolti andrà all’associazione giapponese Watanoha Smile, che ha operato per il recupero psicologico dei bambini vittime dello tsunami del 2011 aiutandoli a realizzare giochi con le macerie lasciate dall’onda nel cortile della loro scuola e che tiene viva la memoria dell’accaduto con una mostra di tali creazioni. L’altra metà dei fondi andrà invece all’Associazione Pollicino, che affianca i bambini curati al Pronto Soccorso pediatrico “Gozzadini” di Bologna, a supporto di un progetto volto a ridurre la paura e l’angoscia provate dai piccoli pazienti ricoverati rendendo più accogliente la struttura decorando i muri del Pronto soccorso con l’intervento artistico del writer Marco Alpi.

www.centrocavour.it

 

(s)Nodi: dove le musiche si incrociano >>> clicca e leggi

Prosegue il festival dove si incrociano musiche inconsuete.

Martedì 30 luglio, alle ore 21.00, (s)Nodi: dove le musiche si incrociano, il festival dedicato alle “musiche inconsuete” in corso fino al 17 settembre 2019 presso il Museo internazionale e biblioteca della musica di Bologna, in Strada Maggiore 34.

Per il secondo appuntamento si raggiunge l’Italia del Salento con Mala Agapi, gruppo dal nome greco/latino che contiene il doppio significato di “grande/cattivo amore”, che ha scelto di costruire le sue ballate tra ritmiche della tradizione mediterranea e melodie originali, in un cantiere di suoni e persone in continua evoluzione con l’obiettivo di promuovere la straordinaria lingua greco-salentina attraverso la musica e la libertà.

Mala Agapi:
Luigi Garrisi, voce e chitarra
Alessandro Predasso, bouzuki
Stefania Megale, sax soprano e clarinetto
Francesco Paolino, chitarra e mandoloncello
Alberto Mammollino, percussioni

Biglietto:
€ 10 | € 8 studenti universitari con tesserino, minori di 18 anni

Nelle serate di concerto la biglietteria apre alle ore 20.00.
L’ingresso è consentito fino ad esaurimento posti.
Fino alle ore 12.00 del giorno del concerto è possibile prenotare i biglietti (con pagamento il giorno dell’evento) sul sito www.museibologna.it/musica.
I biglietti prenotati possono essere ritirati fino a 15 minuti prima dell’inizio dell’evento presso la biglietteria, oltre i quali la prenotazione non sarà più ritenuta valida e i biglietti saranno rimessi in vendita.
In caso di disdetta si prega di annullare la prenotazione inviando una mail aprenotazionimuseomusica@comune.bologna.it o telefonando allo 051 2757711 (dal mercoledì al venerdì, ore 10.00 – 16.00).

www.centrocavour.it

Cosa fare a Bologna e provincia nel weekend >>> clicca e leggi

Il weekend che sta per iniziare offrirà tante occasioni di svago e divertimento. Il programma, come sempre, è ricco di appuntamenti, dalla musica ai film allo sport ce n’è per tutti i gusti!

Venerdì 19 luglio

Alle ore 21:00 partirà la corsa notturna Casaglia – San Luca con partenza da Piazza della Pace;
dal 19 al 21 luglio la Fiera di Zola invaderà le strade del centro di Zola Predosa;
presso Dynamo Velostazione di Bologna parte la rassegna Visioni a catena, un mix di musica, spettacoli e divertimento sulla via dell’emancipazione femminile;
Piazza Maggiore si anima con il capolavoro di Quentin Tarantino Pulp Fiction;
a Fico rivive il Drive-IN con il secondo appuntamento dell’estate con inizio alle 21:30.

Sabato 20 luglio 

Funkyland a San Giovanni in Persiceto, 70 anni di musica funky;
in Piazza Maggiore Interstellar di Christopher Nolan ma prima della proiezione lo schermo proietterà alcuni filmati dell’allunaggio del 20 luglio 1969;
in Piazza Verdi Violante Placido omaggia le liriche di Alda Merini dalle ore 21:30.

Domenica 21 luglio

Il Trekking col treno vi porterà alla scoperta del monte Piella, luogo meraviglioso che vi regalerà un panorama unico;
I tifosi del Bologna hanno organizzato un vero e proprio pellegrinaggio (con partenza dal Meloncello alle ore 9 fino a San Luca) per sostenere l’allenatore della squadra Mihajlovic, che sta combattendo la sua battaglia contro la leucemia;
Bohemian Rapsody verrà proiettato all’arena Puccini;
ultimo appuntamento con SunDonato che chiude la rassegna con il concerto della badn svedese Faela! 

www.centrocavour.it

 

Bologna Estate – Riscoprie Monte Sole >>> clicca e leggi

Il ricco calendario di Bologna Estate ha da sempre allestito il suo programma con eventi di grande spessore artistico ma anche in grado di educare attraverso la conoscenza ed il concetto di memoria.

Ecco perché entra a far parte di questo cartellone di attività la rassegna “Senza fretta” Riscoprire Monte Sole, progetto curato dalla Scuola di Pace di Monte Sole che propone, nelle date del 27 e 28 luglio 2019, Conflitti, una parte della rassegna dedicata alle relazioni tra individui di uno stesso gruppo.

Durante le giornate si svolgeranno laboratori per adulti e bambini e visite esperienziali.

Ogni attività inizia e finisce presso la sede della Scuola di Pace di Monte Sole, in caso di maltempo le attività laboratoriali si svolgeranno all’interno dei locali, mentre saranno sospese le visite esperienziali al memoriale.

Per informazioni rivolgersi in via San Martino 25, Marzabotto, telefono 051931574, info@montesole.org

www.centrocavour.it

Promoguida.net è realizzato da ARCOBALENO PUBBLICITA'
Via Papini, 26/b - 40128 Bologna - Tel 051 320424 - P. Iva 04335650372

www.arcobalenopubblicita.it 
 info@arcobalenopubblicita.it


Web Design - Jacopo Kahl
Copyright 2005 - Tutti i diritti riservati. E' vietata la riproduzione totale e parziale di testi, foto e disegni riportati su questo sito.

L'Arcobaleno Pubblicita' non si assume alcuna responsabilita' per l'uso di marchi,foto e slogan usati dagli inserzionisti.