Leonardo. Il genio applicato >>> clicca e leggi

Leonardo. Il genio applicato, è l’evento per celebrare i 500 anni dalla morte di Leonardo Da Vinci. 

La sera di mercoledì 22 maggio saranno proiettate sulle mura di Palazzo Re Enzo le opere di questo grande artista in sequenze da 30 minuti ciascuna. 

Si susseguiranno 7 temi che in ordine saranno:

Studi anatomici
Ritratti femminili
Studi sulle acque,
Il Musico,
Invenzioni,
Arte sacra,
Luce e materia.

Sarà l’occasione, per tutti coloro che passeranno in Piazza del Nettuno, di poter ammirare, in una forma inedita, le opere di quest’uomo geniale che, grazie alla sua intelligenza, è riuscito a raggiungere l’eccellenza in numerosi campi. 

www.centrocavour.it

 

Azzo Gardino Vive >>> clicca e leggi

Azzo Gardino Vive” è una manifestazione promossa dal Centro Sociale Costa, con il patrocinio del Quartiere Porto-Saragozza, che intende “animare” un pezzo della strada Azzo Gardino realizzando laboratori ricreativi ed artigianali.

L’evento sarà articolato in 6 giornate4 maggio, 1 giugno, 1 luglio, 2 settembre, 5 ottobre, 2 novembre.

Lo scopo è di far vivere il breve tratto della strada che collega il Centro sociale Costa alle due aree occupate tutti i sabati dalle attività ospitate dalla Cineteca di Bologna, come un unico laboratorio in cui alcuni appassionati di arti, mestieri e giochi possano creare un luogo di incontro dove le famiglie, i bambini e gli anziani abbiano l’occasione di riscoprire l’antica vocazione del Quartiere legata all’arte manifatturiera

Orario: dalle 9 alle 14 nei giorni sabato 5 ottobre e 2 novembre

 

 

www.centrocavour.it

Azzo Gardino Vive >>> clicca e leggi

Azzo Gardino Vive” è una manifestazione promossa dal Centro Sociale Costa, con il patrocinio del Quartiere Porto-Saragozza, che intende “animare” un pezzo della strada Azzo Gardino realizzando laboratori ricreativi ed artigianali.

L’evento sarà articolato in 6 giornate4 maggio, 1 giugno, 1 luglio, 2 settembre, 5 ottobre, 2 novembre.

Lo scopo è di far vivere il breve tratto della strada che collega il Centro sociale Costa alle due aree occupate tutti i sabati dalle attività ospitate dalla Cineteca di Bologna, come un unico laboratorio in cui alcuni appassionati di arti, mestieri e giochi possano creare un luogo di incontro dove le famiglie, i bambini e gli anziani abbiano l’occasione di riscoprire l’antica vocazione del Quartiere legata all’arte manifatturiera

Orario: dalle 9 alle 14 nei giorni sabato 5 ottobre e 2 novembre; dalle 17.30 alle 21.30 nei giorni lunedì 2 settembre

 

 

www.centrocavour.it

Azzo Gardino Vive >>> clicca e leggi

Azzo Gardino Vive” è una manifestazione promossa dal Centro Sociale Costa, con il patrocinio del Quartiere Porto-Saragozza, che intende “animare” un pezzo della strada Azzo Gardino realizzando laboratori ricreativi ed artigianali.

L’evento sarà articolato in 6 giornate4 maggio, 1 giugno, 1 luglio, 2 settembre, 5 ottobre, 2 novembre.

Lo scopo è di far vivere il breve tratto della strada che collega il Centro sociale Costa alle due aree occupate tutti i sabati dalle attività ospitate dalla Cineteca di Bologna, come un unico laboratorio in cui alcuni appassionati di arti, mestieri e giochi possano creare un luogo di incontro dove le famiglie, i bambini e gli anziani abbiano l’occasione di riscoprire l’antica vocazione del Quartiere legata all’arte manifatturiera

Orario: dalle 9 alle 14 nei giorni sabato 5 ottobre e 2 novembre; dalle 17.30 alle 21.30 nei giorni lunedì 1 luglio e 2 settembre

 

 

www.centrocavour.it

Azzo Gardino Vive >>> clicca e leggi

Azzo Gardino Vive” è una manifestazione promossa dal Centro Sociale Costa, con il patrocinio del Quartiere Porto-Saragozza, che intende “animare” un pezzo della strada Azzo Gardino realizzando laboratori ricreativi ed artigianali.

L’evento sarà articolato in 6 giornate4 maggio, 1 giugno, 1 luglio, 2 settembre, 5 ottobre, 2 novembre.

Lo scopo è di far vivere il breve tratto della strada che collega il Centro sociale Costa alle due aree occupate tutti i sabati dalle attività ospitate dalla Cineteca di Bologna, come un unico laboratorio in cui alcuni appassionati di arti, mestieri e giochi possano creare un luogo di incontro dove le famiglie, i bambini e gli anziani abbiano l’occasione di riscoprire l’antica vocazione del Quartiere legata all’arte manifatturiera

Orario: dalle 9 alle 14 nei giorni sabato 1 giugno, 5 ottobre e 2 novembre; dalle 17.30 alle 21.30 nei giorni lunedì 1 luglio e 2 settembre

 

 

www.centrocavour.it

Azzo Gardino Vive >>> clicca e leggi

Azzo Gardino Vive” è una manifestazione promossa dal Centro Sociale Costa, con il patrocinio del Quartiere Porto-Saragozza, che intende “animare” un pezzo della strada Azzo Gardino realizzando laboratori ricreativi ed artigianali.

L’evento sarà articolato in 6 giornate4 maggio, 1 giugno, 1 luglio, 2 settembre, 5 ottobre, 2 novembre.

Lo scopo è di far vivere il breve tratto della strada che collega il Centro sociale Costa alle due aree occupate tutti i sabati dalle attività ospitate dalla Cineteca di Bologna, come un unico laboratorio in cui alcuni appassionati di arti, mestieri e giochi possano creare un luogo di incontro dove le famiglie, i bambini e gli anziani abbiano l’occasione di riscoprire l’antica vocazione del Quartiere legata all’arte manifatturiera

Orario: dalle 9 alle 14 nei giorni sabato 4 maggio, 1 giugno, 5 ottobre e 2 novembre; dalle 17.30 alle 21.30 nei giorni lunedì 1 luglio e 2 settembre

 

 

www.centrocavour.it

L’arte è donna: incontri tra libri e opere nei Musei di Bologna >>> clicca e leggi

I musei civici diventano protagonisti di questa riscoperta attraverso la rassegna L’arte è donna. Incontri tra libri e opere, una serie di incontri che porta nelle sale autrici di biografie d’arte e studiose, unite per approfondire le storie dirompenti di queste donne che hanno fatto dell’arte un mestiere, una passione e una ragione di vita.

C’è un grande pubblico per il racconto dell’arte e per questo genere di storie, come dimostrano anche i successi editoriali degli ultimi anni, e i musei sono uno spazio congeniale per farle conoscere. All’interno di un museo infatti la biografia del personaggio si arricchisce del racconto del periodo storico e artistico in cui è vissuto, con la realizzazione di percorsi ad hoc che, attraverso le opere conservate nei musei, ne inquadrano la vicenda.

La conduzione degli incontri è affidata a Lara Crinò.

La rassegna è stata organizzata con il supporto di Hera e in collaborazione con il Patto per la Lettura di Bologna e il Centro delle Donne/Biblioteca Italiana delle Donne.

Il progetto grafico è stato realizzato dagli studenti del corso di Laurea triennale in Communication Design di IAAD Istituto d’Arte Applicata e Design di Bologna.
La campagna è caratterizzata dalla presenza di una mano femminile, che viene rappresentata attraverso dettagli e accessori che richiamano la protagonista di riferimento.
La mano lascia un’impronta, che sta a significare il segno che ha lasciato la protagonista nel clima culturale e artistico in cui è vissuta.

Struttura degli incontri

ore 17: visita alla collezione permanente del museo o a una mostra in corso (ingresso libero con prenotazione obbligatoria a email entro il giorno antecedente agli incontri).

ore 17.45: inizio della presentazione.

Ultimo incontro martedì 4 giugno

Museo del Patrimonio Industriale
via della Beverara 123
Vivian Maier e il segreto della fotografia

Presentazione del libro “Dai tuoi occhi solamente” di Francesca Diotallevi (ed. Neri Pozza), alla presenza dell’autrice.
Relatrice: Patrizia Pulga. Coordina Lara Crinò

Visita guidata alla mostra “Formazione professionale, lavoro femminile e industria a Bologna, 1946-1970“.

L’arte è donna: incontri tra libri e opere nei Musei di Bologna >>> clicca e leggi

I musei civici diventano protagonisti di questa riscoperta attraverso la rassegna L’arte è donna. Incontri tra libri e opere, una serie di incontri che porta nelle sale autrici di biografie d’arte e studiose, unite per approfondire le storie dirompenti di queste donne che hanno fatto dell’arte un mestiere, una passione e una ragione di vita.

C’è un grande pubblico per il racconto dell’arte e per questo genere di storie, come dimostrano anche i successi editoriali degli ultimi anni, e i musei sono uno spazio congeniale per farle conoscere. All’interno di un museo infatti la biografia del personaggio si arricchisce del racconto del periodo storico e artistico in cui è vissuto, con la realizzazione di percorsi ad hoc che, attraverso le opere conservate nei musei, ne inquadrano la vicenda.

La conduzione degli incontri è affidata a Lara Crinò.

La rassegna è stata organizzata con il supporto di Hera e in collaborazione con il Patto per la Lettura di Bologna e il Centro delle Donne/Biblioteca Italiana delle Donne.

Il progetto grafico è stato realizzato dagli studenti del corso di Laurea triennale in Communication Design di IAAD Istituto d’Arte Applicata e Design di Bologna.
La campagna è caratterizzata dalla presenza di una mano femminile, che viene rappresentata attraverso dettagli e accessori che richiamano la protagonista di riferimento.
La mano lascia un’impronta, che sta a significare il segno che ha lasciato la protagonista nel clima culturale e artistico in cui è vissuta.

Struttura degli incontri

ore 17: visita alla collezione permanente del museo o a una mostra in corso (ingresso libero con prenotazione obbligatoria a email entro il giorno antecedente agli incontri).

ore 17.45: inizio della presentazione.

Il programma:

martedì 28 maggio
Museo Civico Medievale
via Manzoni 4

Impressioniste. Berthe Morisot, Eva Gonzalès, Marie Braquemond, Mary Cassatt
Presentazione del libro “Impressioniste. Mary Cassat, Marie Braquemond, Eva Gonzalès, Berthe Morisot” di Martina Corgnati (Nomos edizioni), alla presenza dell’autrice.
Relatrice: Lucia Corrain. Coordina Lara Crinò

Visita guidata a cura di Paolo Cova sul tema “Le grandi donne bolognesi al Museo Medievale: da Novella a Properzia de’ Rossi”.

martedì 4 giugno
Museo del Patrimonio Industriale
via della Beverara 123
Vivian Maier e il segreto della fotografia

Presentazione del libro “Dai tuoi occhi solamente” di Francesca Diotallevi (ed. Neri Pozza), alla presenza dell’autrice.
Relatrice: Patrizia Pulga. Coordina Lara Crinò

Visita guidata alla mostra “Formazione professionale, lavoro femminile e industria a Bologna, 1946-1970“.

L’arte è donna: incontri tra libri e opere nei Musei di Bologna >>> clicca e leggi

I musei civici diventano protagonisti di questa riscoperta attraverso la rassegna L’arte è donna. Incontri tra libri e opere, una serie di incontri che porta nelle sale autrici di biografie d’arte e studiose, unite per approfondire le storie dirompenti di queste donne che hanno fatto dell’arte un mestiere, una passione e una ragione di vita.

C’è un grande pubblico per il racconto dell’arte e per questo genere di storie, come dimostrano anche i successi editoriali degli ultimi anni, e i musei sono uno spazio congeniale per farle conoscere. All’interno di un museo infatti la biografia del personaggio si arricchisce del racconto del periodo storico e artistico in cui è vissuto, con la realizzazione di percorsi ad hoc che, attraverso le opere conservate nei musei, ne inquadrano la vicenda.

La conduzione degli incontri è affidata a Lara Crinò.

La rassegna è stata organizzata con il supporto di Hera e in collaborazione con il Patto per la Lettura di Bologna e il Centro delle Donne/Biblioteca Italiana delle Donne.

Il progetto grafico è stato realizzato dagli studenti del corso di Laurea triennale in Communication Design di IAAD Istituto d’Arte Applicata e Design di Bologna.
La campagna è caratterizzata dalla presenza di una mano femminile, che viene rappresentata attraverso dettagli e accessori che richiamano la protagonista di riferimento.
La mano lascia un’impronta, che sta a significare il segno che ha lasciato la protagonista nel clima culturale e artistico in cui è vissuta.

Struttura degli incontri

ore 17: visita alla collezione permanente del museo o a una mostra in corso (ingresso libero con prenotazione obbligatoria a email entro il giorno antecedente agli incontri).

ore 17.45: inizio della presentazione.

Il programma:

mercoledì 8 maggio
Palazzo d’Accursio, Cappella Farnese
Piazza Maggiore 6
Sofonisba Anguissola e Lavinia Fontana, le dame con il ventaglio

Presentazione del libro “La dama con il ventaglio” di Giovanna Pierini (ed. Electa), alla presenza dell’autrice.
Relatrice: Vera Fortunati. Coordina Lara Crinò

Visita guidata alle Collezioni Comunali a cura di Silvia Battistini sul tema “Ritratti femminili nel Cinque e Seicento”.

martedì 28 maggio
Museo Civico Medievale
via Manzoni 4

Impressioniste. Berthe Morisot, Eva Gonzalès, Marie Braquemond, Mary Cassatt
Presentazione del libro “Impressioniste. Mary Cassat, Marie Braquemond, Eva Gonzalès, Berthe Morisot” di Martina Corgnati (Nomos edizioni), alla presenza dell’autrice.
Relatrice: Lucia Corrain. Coordina Lara Crinò

Visita guidata a cura di Paolo Cova sul tema “Le grandi donne bolognesi al Museo Medievale: da Novella a Properzia de’ Rossi”.

martedì 4 giugno
Museo del Patrimonio Industriale
via della Beverara 123
Vivian Maier e il segreto della fotografia

Presentazione del libro “Dai tuoi occhi solamente” di Francesca Diotallevi (ed. Neri Pozza), alla presenza dell’autrice.
Relatrice: Patrizia Pulga. Coordina Lara Crinò

Visita guidata alla mostra “Formazione professionale, lavoro femminile e industria a Bologna, 1946-1970“.

L’arte è donna: incontri tra libri e opere nei Musei di Bologna >>> clicca e leggi

I musei civici diventano protagonisti di questa riscoperta attraverso la rassegna L’arte è donna. Incontri tra libri e opere, una serie di incontri che porta nelle sale autrici di biografie d’arte e studiose, unite per approfondire le storie dirompenti di queste donne che hanno fatto dell’arte un mestiere, una passione e una ragione di vita.

C’è un grande pubblico per il racconto dell’arte e per questo genere di storie, come dimostrano anche i successi editoriali degli ultimi anni, e i musei sono uno spazio congeniale per farle conoscere. All’interno di un museo infatti la biografia del personaggio si arricchisce del racconto del periodo storico e artistico in cui è vissuto, con la realizzazione di percorsi ad hoc che, attraverso le opere conservate nei musei, ne inquadrano la vicenda.

La conduzione degli incontri è affidata a Lara Crinò.

La rassegna è stata organizzata con il supporto di Hera e in collaborazione con il Patto per la Lettura di Bologna e il Centro delle Donne/Biblioteca Italiana delle Donne.

Il progetto grafico è stato realizzato dagli studenti del corso di Laurea triennale in Communication Design di IAAD Istituto d’Arte Applicata e Design di Bologna.
La campagna è caratterizzata dalla presenza di una mano femminile, che viene rappresentata attraverso dettagli e accessori che richiamano la protagonista di riferimento.
La mano lascia un’impronta, che sta a significare il segno che ha lasciato la protagonista nel clima culturale e artistico in cui è vissuta.

Struttura degli incontri

ore 17: visita alla collezione permanente del museo o a una mostra in corso (ingresso libero con prenotazione obbligatoria a email entro il giorno antecedente agli incontri).

ore 17.45: inizio della presentazione.

Il programma:

martedì 9 aprile
MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna
via Don Minzoni 14 
Lica Covo Steiner. Arte, grafica e impegno

Presentazione del libro “Lica Covo Steiner” di Anna Steiner (ed. Corraini), alla presenza dell’autrice.
Relatrici: Anna e Marzia Corraini. Coordina Lara Crinò

Visita guidata alla mostra “Mika Rottenberg” a cura di Lorenzo Balbi.

mercoledì 8 maggio
Palazzo d’Accursio, Cappella Farnese
Piazza Maggiore 6
Sofonisba Anguissola e Lavinia Fontana, le dame con il ventaglio

Presentazione del libro “La dama con il ventaglio” di Giovanna Pierini (ed. Electa), alla presenza dell’autrice.
Relatrice: Vera Fortunati. Coordina Lara Crinò

Visita guidata alle Collezioni Comunali a cura di Silvia Battistini sul tema “Ritratti femminili nel Cinque e Seicento”.

martedì 28 maggio
Museo Civico Medievale
via Manzoni 4

Impressioniste. Berthe Morisot, Eva Gonzalès, Marie Braquemond, Mary Cassatt
Presentazione del libro “Impressioniste. Mary Cassat, Marie Braquemond, Eva Gonzalès, Berthe Morisot” di Martina Corgnati (Nomos edizioni), alla presenza dell’autrice.
Relatrice: Lucia Corrain. Coordina Lara Crinò

Visita guidata a cura di Paolo Cova sul tema “Le grandi donne bolognesi al Museo Medievale: da Novella a Properzia de’ Rossi”.

martedì 4 giugno
Museo del Patrimonio Industriale
via della Beverara 123
Vivian Maier e il segreto della fotografia

Presentazione del libro “Dai tuoi occhi solamente” di Francesca Diotallevi (ed. Neri Pozza), alla presenza dell’autrice.
Relatrice: Patrizia Pulga. Coordina Lara Crinò

Visita guidata alla mostra “Formazione professionale, lavoro femminile e industria a Bologna, 1946-1970“.

Promoguida.net è realizzato da ARCOBALENO PUBBLICITA'
Via Papini, 26/b - 40128 Bologna - Tel 051 320424 - P. Iva 04335650372

www.arcobalenopubblicita.it 
 info@arcobalenopubblicita.it


Web Design - Jacopo Kahl
Copyright 2005 - Tutti i diritti riservati. E' vietata la riproduzione totale e parziale di testi, foto e disegni riportati su questo sito.

L'Arcobaleno Pubblicita' non si assume alcuna responsabilita' per l'uso di marchi,foto e slogan usati dagli inserzionisti.