“Come un incendio d’estate secca e ventosa”, la mostra all’Archiginnasio >>> clicca e leggi

Dal 4 giugno al 3 novembre 2019, alla Biblioteca dell’Archiginnasio è visitabile la mostra “Come un incendio d’estate secca e ventosa“.

Nel ventennale della pubblicazione del romanzo Q. di Luther Blissett, la Biblioteca dell’Archiginnasio ha voluto celebrare questo evento esponendo testi a stampa, manoscritti, stampe e disegni in loro possesso, riferibili alle vicende narrate nell’opera e ai personaggi storici che vi compaiono.

La mostra offre l’occasione di andare oltre i confini del romanzo ed indagare aspetti di quelle vicende storiche o di alcuni personaggi che nel libro non sono stati approfonditi. 

L’esposizione sarà disponibile anche in versione online con alcuni documenti finora inediti. 

www.centrocavour.it

Giro d’Italia, presentazione del libro all’Archiginnasio >>> clicca e leggi

Appuntamento presso la Sala dello Stabat Mater mercoledì 8 maggio alle ore 17.30, in Piazza Galvani, 1.

In occasione della partenza del Giro D’Italia da Bologna, presentazione del libro 110 anni in rosaStorie, imprese e statistiche del Giro d’Italia dalla prima edizione a oggi di Luca Marianantoni (Pendragon). Con l’autore intervengono Marino Bartoletti, Davide Cassani, Matteo Lepore e Dino Bomben.

Il libro racconta un secolo abbondante della nostra vita e della nostra società. Luca Marianantoni unisce in questo volume le sue passioni, le statistiche e il ciclismo, confezionando un racconto trascinante che, anno per anno e attraverso alcune memorabili immagini, ci fa rivivere le imprese leggendarie dei campioni più amati, affiancate dai risultati di ogni singola tappa.

Un’opera completa ed esaustiva, che analizza le 1970 tappe disputate fino al 2018, facendoci conoscere i 64 primi classificati assoluti, le 274 maglie rosa, i 677 vincitori di tappa, i 160 corridori saliti sul podio, i dominatori del Gran Premio della montagna e della Classifica a punti, e le tante curiosità legate a una corsa che, come ci racconta Francesco Moser nella prefazione, “ha una lunga storia ed è un po’ di tutti”.

www.centrocavour.it

1, 2, 3…Scarry! La mostra all’Archiginnasio >>> clicca e leggi

Inaugurazione con Huck Scarry martedì 2 aprile ore 18.30 presso la Biblioteca Comunale Archiginnasio.

La mostra sarà visitabile fino al 27 aprile.

Zigo Zago, il gatto Sandrino e gli altri personaggi di Richard Scarry sono rimasti nella memoria di tanti lettori e lettrici.

Ora che Mondadori ripubblica i classici dell’autore in una nuova veste grafica, i suoi disegni invadono la Biblioteca, portando l’universo bizzarro e colorato di Scarry in uno dei luoghi storici di Bologna.

Oltre a illustrazioni originali degli anni ’50 e ’60, la mostra ospita una collezione di “memorabilia”, oggetti personali dell’autore.

Una selezione di opere sarà esposta all’ingresso di Salaborsa Ragazzi.

A cura di Huck Scarry.  Promossa da Mondadori. In collaborazione con Hamelin Associazione Culturale, Istituzione Biblioteche- Salaborsa Ragazzi, Archiginnasio.

Visite guidate: 6, 13 aprile ore 10.30 per le famiglie; 8, 9, 15, 17 aprile per le classi. (prenotazione: tel. 051 2194411).

Orari: lunedì > sabato 9-19; domenica 10-14. Domenica 21 aprile ore 15-19. Lunedì 22 aprile ore 10-19. Giovedì 25 aprile ore 10-19.

www.centrocavour.it

 

Ex Africa, la mostra sull’arte africana al Museo Civico Archeologico >>> clicca e leggi

Al Museo Civico Archeologico, in via dell’Archiginnasio 2, la mostra Ex Africa dal 29 marzo all’8 settembre 2019. 

Una mostra per raccontare come si intreccino vicende africane ed europee dall’antichità a oggi attraverso “storie” d’arte, di identità, di viaggi e di incontri partendo dalle cronache dei viaggi e dei primi contatti tra europei e africani.

Un’esposizione articolata in più sezioni: dalla qualità formale espressa in opere di grande e piccola dimensione, agli oggetti antichi dei celebri regni africani insieme alle maschere, alle figure rituali e di potere.

Sono inoltre proposte le nuove frontiere della ricerca sull’arte africana: l’antichità di quelle manifestazioni e l’identificazione di alcune “mani dei maestri” e con una sezione di indagine sull’estetica diversa del vodu, un’arte accumulativa impregnata di sacralità nel suo persistente divenire con opere che vengono esposte in Italia per la prima volta.

Una mostra curata da Ezio Bassani e Gigi Pezzoli, con il contributo di studiosi italiani e stranieri, e in memoria dello stesso Bassani, scomparso improvvisamente durante i lavori del progetto e figura alla quale si deve la diffusione della conoscenza dell’arte africana nel nostro Paese.
Non una mostra etnografica bensì una grande esposizione che supera la dicotomia generalista/specialistica, puntando a raccontare storie d’arte, di identità, di potere, di sacralità, di incontri e dialoghi.

Ex Africa presenta il valore dell’arte africana, ricostruendone il contesto storico e culturale da cui essa trae origine, giungendo alla eredità e influenza nella pittura europea d’inizio Novecento con il primitivismo e la cosiddetta Art Nègre, fino a toccare gli ambiti dell’arte contemporanea africana.

Una mostra unica e irripetibile, per una storia da conoscere per riconoscere.

Visita il sito www.mostrafrica.it per tutte le informazioni come acquistare i biglietti.

www.centrocavour.it

 

Le voci dei libri all’Archiginnasio >>> clicca e leggi

Da marzo fino a maggio ci farà compagnia la rassegna “Le Voci dei libri”, giunta al quinto anno che deve il suo titolo all’omonimo libro di Ezio Raimondi.

Un libro vero, come diceva il grande italianista, va amato: lo si rilegge come si fa visita a un amico, ricordando insieme il passato e, nel ricordo del passato, celebrando il rapporto vivo con il presente. 

È proprio da questa idea che trae spunto il progetto ”Le voci dei libri” con l’intento di dare voce ai grandi scrittori attraverso la lettura dei loro testi più importanti nella prestigiosa cornice della sala Stabat Mater dell’Archiginnasio, in Piazza Galvani, 1 e trasmetterne tutto l’incanto al pubblico bolognese.

L’inesauribile emozione che ci regala un libro rivivrà attraverso queste letture ad alta voce eseguite dai giovani attori della scuola Galante  Garrone.

Il programma 

sabato 25 maggio alle ore 17.30 Sala dello Stabat Mater
PERSONE E MONDI (il Mulino), Angelo Panebianco
Con Paolo Legrenzi

www.centrocavour.it

Le voci dei libri all’Archiginnasio >>> clicca e leggi

Da marzo fino a maggio ci farà compagnia la rassegna “Le Voci dei libri”, giunta al quinto anno che deve il suo titolo all’omonimo libro di Ezio Raimondi.

Un libro vero, come diceva il grande italianista, va amato: lo si rilegge come si fa visita a un amico, ricordando insieme il passato e, nel ricordo del passato, celebrando il rapporto vivo con il presente. 

È proprio da questa idea che trae spunto il progetto ”Le voci dei libri” con l’intento di dare voce ai grandi scrittori attraverso la lettura dei loro testi più importanti nella prestigiosa cornice della sala Stabat Mater dell’Archiginnasio, in Piazza Galvani, 1 e trasmetterne tutto l’incanto al pubblico bolognese.

L’inesauribile emozione che ci regala un libro rivivrà attraverso queste letture ad alta voce eseguite dai giovani attori della scuola Galante  Garrone.

Il programma 

sabato 4 maggio alle ore 17.30 Sala dello Stabat Mater
C’ERA UNA VOLTA ANDREOTTI (Solferino), Massimo Franco
Con Pierferdinando Casini e Armando Nanni

sabato 25 maggio alle ore 17.30 Sala dello Stabat Mater
PERSONE E MONDI (il Mulino), Angelo Panebianco
Con Paolo Legrenzi

www.centrocavour.it

Le voci dei libri all’Archiginnasio >>> clicca e leggi

Da marzo fino a maggio ci farà compagnia la rassegna “Le Voci dei libri”, giunta al quinto anno che deve il suo titolo all’omonimo libro di Ezio Raimondi.

Un libro vero, come diceva il grande italianista, va amato: lo si rilegge come si fa visita a un amico, ricordando insieme il passato e, nel ricordo del passato, celebrando il rapporto vivo con il presente. 

È proprio da questa idea che trae spunto il progetto ”Le voci dei libri” con l’intento di dare voce ai grandi scrittori attraverso la lettura dei loro testi più importanti nella prestigiosa cornice della sala Stabat Mater dell’Archiginnasio, in Piazza Galvani, 1 e trasmetterne tutto l’incanto al pubblico bolognese.

L’inesauribile emozione che ci regala un libro rivivrà attraverso queste letture ad alta voce eseguite dai giovani attori della scuola Galante  Garrone.

Il programma 

sabato 13 aprile alle ore 17.30 Sala dello Stabat Mater
LE COSE CHE BRUCIANO (Feltrinelli), Michele Serra

sabato 4 maggio alle ore 17.30 Sala dello Stabat Mater
C’ERA UNA VOLTA ANDREOTTI (Solferino), Massimo Franco
Con Pierferdinando Casini e Armando Nanni

sabato 25 maggio alle ore 17.30 Sala dello Stabat Mater
PERSONE E MONDI (il Mulino), Angelo Panebianco
Con Paolo Legrenzi

www.centrocavour.it

Le voci dei libri all’Archiginnasio >>> clicca e leggi

Da marzo fino a maggio ci farà compagnia la rassegna “Le Voci dei libri”, giunta al quinto anno che deve il suo titolo all’omonimo libro di Ezio Raimondi.

Un libro vero, come diceva il grande italianista, va amato: lo si rilegge come si fa visita a un amico, ricordando insieme il passato e, nel ricordo del passato, celebrando il rapporto vivo con il presente. 

È proprio da questa idea che trae spunto il progetto ”Le voci dei libri” con l’intento di dare voce ai grandi scrittori attraverso la lettura dei loro testi più importanti nella prestigiosa cornice della sala Stabat Mater dell’Archiginnasio, in Piazza Galvani, 1 e trasmetterne tutto l’incanto al pubblico bolognese.

L’inesauribile emozione che ci regala un libro rivivrà attraverso queste letture ad alta voce eseguite dai giovani attori della scuola Galante  Garrone.

Il programma 

sabato 30 marzo alle ore 17.30 Sala dello Stabat Mater
ADRIANO. ROMA E ATENE (Utet), Andrea Carandini ed Emanuele Papi
Con Andrea Carandini e Giovanni Brizzi

sabato 13 aprile alle ore 17.30 Sala dello Stabat Mater
LE COSE CHE BRUCIANO (Feltrinelli), Michele Serra

sabato 4 maggio alle ore 17.30 Sala dello Stabat Mater
C’ERA UNA VOLTA ANDREOTTI (Solferino), Massimo Franco
Con Pierferdinando Casini e Armando Nanni

sabato 25 maggio alle ore 17.30 Sala dello Stabat Mater
PERSONE E MONDI (il Mulino), Angelo Panebianco
Con Paolo Legrenzi

www.centrocavour.it

Le voci dei libri all’Archiginnasio >>> clicca e leggi

Da marzo fino a maggio ci farà compagnia la rassegna “Le Voci dei libri”, giunta al quinto anno che deve il suo titolo all’omonimo libro di Ezio Raimondi.

Un libro vero, come diceva il grande italianista, va amato: lo si rilegge come si fa visita a un amico, ricordando insieme il passato e, nel ricordo del passato, celebrando il rapporto vivo con il presente. 

È proprio da questa idea che trae spunto il progetto ”Le voci dei libri” con l’intento di dare voce ai grandi scrittori attraverso la lettura dei loro testi più importanti nella prestigiosa cornice della sala Stabat Mater dell’Archiginnasio, in Piazza Galvani, 1 e trasmetterne tutto l’incanto al pubblico bolognese.

L’inesauribile emozione che ci regala un libro rivivrà attraverso queste letture ad alta voce eseguite dai giovani attori della scuola Galante  Garrone.

Il programma 

venerdì 29 marzo alle ore 18 Sala dello Stabat Mater
LA VERSIONE DI FENOGLIO (Einaudi), Gianrico Carofiglio
L’autore sarà intervistato dal gruppo di lettura Bookies in Bo

sabato 30 marzo alle ore 17.30 Sala dello Stabat Mater
ADRIANO. ROMA E ATENE (Utet), Andrea Carandini ed Emanuele Papi
Con Andrea Carandini e Giovanni Brizzi

sabato 13 aprile alle ore 17.30 Sala dello Stabat Mater
LE COSE CHE BRUCIANO (Feltrinelli), Michele Serra

sabato 4 maggio alle ore 17.30 Sala dello Stabat Mater
C’ERA UNA VOLTA ANDREOTTI (Solferino), Massimo Franco
Con Pierferdinando Casini e Armando Nanni

sabato 25 maggio alle ore 17.30 Sala dello Stabat Mater
PERSONE E MONDI (il Mulino), Angelo Panebianco
Con Paolo Legrenzi

www.centrocavour.it

Le voci dei libri all’Archiginnasio >>> clicca e leggi

Da marzo fino a maggio ci farà compagnia la rassegna “Le Voci dei libri”, giunta al quinto anno che deve il suo titolo all’omonimo libro di Ezio Raimondi.

Un libro vero, come diceva il grande italianista, va amato: lo si rilegge come si fa visita a un amico, ricordando insieme il passato e, nel ricordo del passato, celebrando il rapporto vivo con il presente. 

È proprio da questa idea che trae spunto il progetto ”Le voci dei libri” con l’intento di dare voce ai grandi scrittori attraverso la lettura dei loro testi più importanti nella prestigiosa cornice della sala Stabat Mater dell’Archiginnasio, in Piazza Galvani, 1 e trasmetterne tutto l’incanto al pubblico bolognese.

L’inesauribile emozione che ci regala un libro rivivrà attraverso queste letture ad alta voce eseguite dai giovani attori della scuola Galante  Garrone.

Il programma 

mercoledì 27 marzo alle ore 17.30 Sala dello Stabat Mater
LA COSCIENZA E LA LEGGE (Editori Laterza)
Raffaele Cantone e Vincenzo Paglia, coordina l’incontro Massimiliano Panarari

venerdì 29 marzo alle ore 18 Sala dello Stabat Mater
LA VERSIONE DI FENOGLIO (Einaudi), Gianrico Carofiglio
L’autore sarà intervistato dal gruppo di lettura Bookies in Bo

sabato 30 marzo alle ore 17.30 Sala dello Stabat Mater
ADRIANO. ROMA E ATENE (Utet), Andrea Carandini ed Emanuele Papi
Con Andrea Carandini e Giovanni Brizzi

sabato 13 aprile alle ore 17.30 Sala dello Stabat Mater
LE COSE CHE BRUCIANO (Feltrinelli), Michele Serra

sabato 4 maggio alle ore 17.30 Sala dello Stabat Mater
C’ERA UNA VOLTA ANDREOTTI (Solferino), Massimo Franco
Con Pierferdinando Casini e Armando Nanni

sabato 25 maggio alle ore 17.30 Sala dello Stabat Mater
PERSONE E MONDI (il Mulino), Angelo Panebianco
Con Paolo Legrenzi

www.centrocavour.it

Promoguida.net è realizzato da ARCOBALENO PUBBLICITA'
Via Papini, 26/b - 40128 Bologna - Tel 051 320424 - P. Iva 04335650372

www.arcobalenopubblicita.it 
 info@arcobalenopubblicita.it


Web Design - Jacopo Kahl
Copyright 2005 - Tutti i diritti riservati. E' vietata la riproduzione totale e parziale di testi, foto e disegni riportati su questo sito.

L'Arcobaleno Pubblicita' non si assume alcuna responsabilita' per l'uso di marchi,foto e slogan usati dagli inserzionisti.