Ciaccio Banner
ionoforetica_banner
piu-serramenti-serramenta-bologna
clicca-e-sfoglia-2018051 Bologna-banner

BORTOLO INTERVISTA BORTOLOTTI

L’editoriale di Alberto Bortolotti.

In argentina una Ducati bifronte: nel caos benino Dovizioso ma malissimo Lorenzo. Perché?

Perché oramai è conclamato il fatto che il maiorchino non si è adattato alla Rossa di Borgo Panigale e non vi si adatterà. La casa bolognese dovrà presto riequilibrare l’enorme gap contrattuale tra i due e sancire la premiership del Dovi. Il quale é un serissimo candidato per vincere il Mondiale. Non avrà il talento di Marquez ma nemmeno le intemperanze. Non ha vinto come Rossi ma ora c’è lui, il ragazzo di Forlimpopoli, sulla cresta dell’onda.

Il disastro di Crotone del Bologna. Come commentarlo?

Con un mix letale tra società, squadra e staff tecnico. La rosa è debole non solo per la poca qualità (e per evidenti difetti di trasmissibilità da parte di Donadoni) ma soprattutto per la scarsa capacità di concentrazione. Il pubblico si disaffeziona e vedere i rossoblu è diventata una sofferenza. Speriamo che il rilancio probabile della doppia D, Dzemaili e Destro, serva per battere il Verona, allontanare i fantasmi e avere un po’ di tregua. In città lo sport preferito è la parossistica contrarietà al tecnico.

Le verità di Fenucci espresse al Pallone nel 7. Tutte negative?

L’ad del Bologna è una persona elegante, quasi forbita, preparata. Impartisce lezioni su temi che gli sono certamente congeniali ma ostici per la piazza e poco gradevoli, perdippiù espressi in modo un filo prolisso. Rinviare allo scadere di un altro triennio i sogni di gloria (sbandierati per captatio benevolentiae dal proprietario canadese al suo arrivo: no, che non lo si prenda per ingenuo…) è un cazzotto nello stomaco alla passione, che è il vero tratto distintivo del calcio. Con sottile perfidia e sprezzo del pericolo Fenucci ha comunque lasciato intendere che, se vuole, Saputo può finalmente cominciare a investire sui giocatori. E’ quel “se vuole” che preoccupa…

La Virtus rischia di uscire piano piano dalla griglia play-off: può essere, oggi, una squadra poco “Gentile” ?

Sinceramente non ci si capisce molto. Intanto non è chiaro se la scelta di non completare il roster sia un fatto economico o tecnico. Poi gli sviluppi futuri sul piano societario sembrano contraddire il concetto di società corta. A meno che Dalla Salda, in arrivo da Reggio, non vada al posto di uno degli operativi: escluso D’Orta, Trovato (improbabile), Baraldi (idem), Sermasi e Bucci (possibili entrambi. Ma attenzione: hanno lavorato bene). Poi chi sarà l’allenatore? Sicuri che l’idea “fortitudina” di Djordjevic sia così positiva? Boh, sarebbe bello intanto, qui come nel Bologna, dare soddisfazione alla tifoseria sul campo e anche ora: hic et nunc. Non è un fatto secondario.

L’unica novità fortitudina sono le porte sfasciate dal Pozz a Roseto.

Il che testimonia del suo temperamento e del fatto che il coach non si accontenta del poco impegno della squadra nei finali di partita. La verità è che la qualità della F è alta per l’A2 ma con poca fisicità sui 40′. Su questo occorre lavorare.

12/04/2018 - Articoli di PROMOGUIDA
Banner-serie-A-home
6a020dd2e5c8cf59f37ac0e932cb760d_Banner-viva-lo-sconto-home-225-163-c-90
Senza titolo-1
Ascom-Confcommercio1banner new emiliaconfartigianatoborghi_onoranze_funebrimatemagia-banner-home1.Centronova-Banner-x-sitoBanner_Centro_LameSan-Ruffillo-Banner-x-sitoPG_logo_piccolomerenderia-gelateria-bolognaimmagine-fotografia-bolognaradio-international-bolognaradio-nettuno-bolognapizzeria-belle-arti-bolognaMaresca
Sei qui: Articoli di PROMOGUIDA

Promoguida.net è realizzato da ARCOBALENO PUBBLICITA'
Via Papini, 26/b - 40128 Bologna - Tel 051 320424 - P. Iva 04335650372

www.arcobalenopubblicita.it 
 info@arcobalenopubblicita.it


Web Design - Jacopo Kahl
Copyright 2005 - Tutti i diritti riservati. E' vietata la riproduzione totale e parziale di testi, foto e disegni riportati su questo sito.

L'Arcobaleno Pubblicita' non si assume alcuna responsabilita' per l'uso di marchi,foto e slogan usati dagli inserzionisti.