Attività in vetrina PromoguidaClicca e Sfoglia la promoguida del tuo quartiere

BOLOGNA FOOTBALL CLUB, DOVE IL CALCIO È PASSIONE >>> clicca e leggi

La bacheca dei trofei vanta ben sette scudetti, due coppe Italia, una coppa Intertoto, più svariati trofei oggi aboliti ma che in passato avevano grande prestigio come le tre coppe Mitropa conquistate, stiamo parlando del glorioso Bologna Football Club 1909.

La storia dei rossoblù è ricca, come testimoniano i sette scudetti vinti, anche se non l’era del calcio moderno, ma che fanno capire come la cultura della vittoria sia impiantata nel DNA di questa squadra.

Infatti, rientra nella classifica delle squadre più blasonate di Italia a livello nazionale, in più detiene il record di prima squadra italiana a vincere una competizione intercontinentale, ovvero, quella che all’epoca si chiamava coppa Mitropa oltre ad essere la squadra italiana con maggior vittorie di questa coppa; per quanto riguarda le competizioni moderne la prima ed unica apparizione nell’attuale Champions League  risale al 1963-1964, mentre annota ben 4 apparizioni in quella che ora è l’Europa League, da non dimenticare il successo nella coppa Intertoto del 1998.

Quest’anno ricorre il 110° anniversario della sua nascita, evento che dimostra la solidità e la presenza permanente dei rossoblù nel massimo campionato italiano con ben settanta tre presenze su ottantotto campionati disputati.

Il Bologna, anche se negli anni del calcio moderno non ha raggiunto grandi obbietti, rimane tra le squadre con più tifosi tanto da ricoprire l’ottavo posto nella classica con maggior tifosi in Italia.

Il motivo è dovuto anche ai grandi campioni che hanno vestito questa maglia, che hanno fatto non solo la storia del Bologna FC ma anche di tutto il calcio italiano, come Giacomo Bulgarelli e Roberto Baggio, il primo ed indimenticabile protagonista di vittorie del passato e bandiera rossoblù con il maggior numero di presenze, ben 488 ed il secondo in grado di far provare emozioni uniche con quei piedi fatati, anche se tra le fila del Bologna ha militato soltanto un anno. Ma non sono gli unici due, infatti non si possono dimenticare fuoriclasse come Giuseppe Signori e Roberto Mancini, quest’ultimo proveniente dal vivaio di questa gloriosa squadra. Non solo italiani talentuosi hanno vestito questa casacca, infatti, resteranno impressi nella memoria i gol dello straniero Harald Ingemann Nielsen, che resero possibile la conquista dello scudetto della stagione 1963-1964.

Come una fenice risorgerà dalle ceneri per tornare nuovamente grande, come lo dimostra l’eccezionale salvezza ottenuta con carattere la scorsa stagione, nella quale nessuno credeva. Anche se tutt’ora sono presenti imprevisti, questa squadra saprà reagire come ha sempre fatto nella sua storia.

Per ora le basi che si stanno fondando sembrano davvero solide, grazie ai giocatori di qualità che sono stati acquistati in questa prima sessione di mercato, con il Presidente Saputo che ha speso più di 50 milioni per rinforzare la squadra; con giocatori del calibro di Soriano, Sansone e giovani promesse come il giapponese Tomiyasu.

Un caloroso saluto lo dedichiamo a Mister Sinisa, in grado di realizzare un sogno impossibile come quello dell’anno scorso e che saprà vincere anche la sua personale e più importante partita, essendo un gran combattente, che lo terrà lontano dal suo e nostro amore.

FORZA BOLOGNA!

www.centrocavour.it

11/08/2019 - Articoli di PROMOGUIDA
Sei qui: Articoli di PROMOGUIDA

Promoguida.net è realizzato da ARCOBALENO PUBBLICITA'
Via Papini, 26/b - 40128 Bologna - Tel 051 320424 - P. Iva 04335650372

www.arcobalenopubblicita.it 
 info@arcobalenopubblicita.it


Web Design - Jacopo Kahl
Copyright 2005 - Tutti i diritti riservati. E' vietata la riproduzione totale e parziale di testi, foto e disegni riportati su questo sito.

L'Arcobaleno Pubblicita' non si assume alcuna responsabilita' per l'uso di marchi,foto e slogan usati dagli inserzionisti.